Come preparare un insalata di cappuccio e mele



0

Molte volte durante un pasto, finiti gli antipasti, si è già pieni e proseguire diventa quasi uno sforzo a discapito del gusto e della piacevolezza del momento. Questo accade perché ci si dimentica che l’antipasto è solo una preparazione al pasto vero e proprio, ha lo scopo di stuzzicare appena l’appetito del commensale. Deve essere quindi freddo o caldo, leggero e servito in quantità modeste, non deve riempire, non è un piatto d’inizio. Oggi vi proponiamo un antipasto leggero e fresco reso originale dalla presenza delle mele: un insalata di cappuccio e mele. Per renderla ancora più speciale consigliamo l’abbinamento con un buon vino. Trattandosi di un piatto leggero sono adatti vini delicati e da una corposità sottile, essenzialmente bianchi. Vi suggeriamo per esempio il Vermentino di Sardegna, un bianco paglierino con riflessi che tirano al verde, dal profumo delicato d dal sapore secco, fresco e leggermente acidulo; oppure il Blanc de Morgex et de La Salle della Valle d’Aosta, un vino gentile anche questo di colore paglierino tendente al verdino, dal profumo fresco che ricorda le erbe di montagna, dal sapore secco, acidulo, delicato e solo leggermente frizzante.

Specifiche:

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 0 minuti, è a freddo

Difficoltà: facilissima

Ingredienti:

  • 1 cappuccio rosso
  • 1 mela
  • 2 cucchiai di olive taggiasche
  • 10 foglie di rucola, circa
  • Olio
  • Sale
  • Aceto
  • Pepe

Occorrente:

  • Ciotola
  • Coltello
  • Cucchiaio

Preparazione dell’insalata di cappuccio e mele:

Tagliare a striscioline molto sottili il cappuccio. Pelare tagliare a tocchetti piccoli la mela e aggiungerla al cavolo. Versarvi le olive, anche tagliate a metà se sono grosse. Condire a piacere con olio, sale, aceto balsamico e un po’ di pepe. Mescolare bene e lasciare riposare per 15 minuti: in pochissimo la vostra insalata cavolo e mele è pronta per essere gustata!

Curiosità dell’insalata di cappuccio e mele:

Il cappuccio o cavolo si presenta in diverse varianti. Le diverse specie hanno caratteristiche diverse in primo luogo per quanto riguarda il tipo di coltivazione che richiedono: ad esempio quello rosso cresce a temperature più fredde, mentre il bianco a temperature più calde e miti. Per questa ricetta in particolare abbiamo pensato in particolare al cappuccio rosso poiché è più caratteristico della stagione invernale. Il cavolo rosso, rispetto all’altro, ha un contenuto superiore di pro vitamine A, vitamina C e ferro. Queste vitamine, presenti in maggior quantità se il cappuccio viene consumato a crudo, sono potenti antiossidanti: prevengono l’invecchiamento dei tessuti e alcune forme di tumore. Questo ortaggio è inoltre ricco di fibre e aiuta quindi il transito intestinale e il metabolismo. Non dimentichiamo inoltre che il cappuccio ha pochissime calorie (25 calorie ogni 100 g), i lipidi sono quasi assenti e i pochi carboidrati che ha sono sostanzialmente fruttosio, quindi consumiamone a volontà! Anche se abbiamo proposto la ricetta con il cappuccio rosso è chiaro che l’insalata di cappuccio e mele può essere fatta anche con altri tipi di cavolo, a seconda di quello che si trova: è sempre più opportuno e salutare consumare alimenti di stagione.

Share.

About Author

Comments are closed.