Frittelle dolci di ricotta by Simo’s Cooking



0

Il Carnevale è sempre più vicino e visto che oggi è il giorno dedicato alle ricette dal blog della nostra Simona, abbiamo pensato di proporvi delle squisite frittelle di ricotta: certo, non si tratta del dolce più indicato se siete a dieta, ma come ben sapete il 90% dei dolci di carnevale sono fritti e non sarebbe carino non rispettare la tradizione! Anche se fritte, queste frittelle dolci di ricotta sono la fine del mondo: vanno gustate ancora belle calde, magari accompagnandole con un bel the oppure una cioccolata bollente per i più golosi e vedrete che riuscirete a riscaldare qualsiasi cuore con queste piccole delizie! Prepararle non è difficile, ma se volete ottenere un risultato perfetto seguite tutti i consigli di Simona: non potrete sbagliare! Vediamo la ricetta.

Specifiche:

  • Tempo di preparazione: 15 minuti + 1 ora di riposo
  • Tempo di cottura: 10 minuti
  • Difficoltà: facile

Ingredienti:

  • 200 g di ricotta
  • 200 g di farina
  • 2 uova
  • 80 g di zucchero
  • 2 cucchiaini colmi di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiai di crema di limoncello (o vanillina)
  • 1 tazzina e 1/2 di latte
  • olio di semi di arachidi q.b.
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione delle frittelle dolci di ricotta by Simo’s Cooking

Sbattete la ricotta con lo zucchero, quindi aggiungete un uovo alla volta e amalgamate bene gli ingredienti.

Aggiungete la farina ed il lievito setacciati, la crema di limoncello ed il latte, regolandovi con la consistenza dell’impasto che deve essere nè troppo densa nè troppo liquida come la classica pastella per friggere la verdura.
Lasciate riposare in frigo almeno un’oretta (io ho fatto l’impasto prima di cena ed ho fritto dopo).
Mettete l’olio nella teglia e quando sarà ben caldo adagiate il vostro impasto a cucchiaiate, aiutandovi con un cucchiaino più piccolo se necessario.
Distanziatele un po’ perchè essendoci il lievito in cottura aumenteranno di volume e aggiungete altre frittelle solo dopo che le prime saranno già colorite.
Giratele delicatamente e cuocetele da ambo i lati girandole almeno un paio di volte facendo attenzione a non romperle.
Adagiatele su carta assorbente e poi in un vassoio spolverizzandole con zucchero a velo o zucchero semolato come ai vecchi tempi!

I consigli di Simona per delle frittelle perfette:

  • l’olio deve essere caldo alla temperatura giusta, lo capirete appena mettete la prima frittella, se non dovesse “scricchiolare” aspettare ancora un po’;
  • usate una teglia con i bordi un po’ più alti, evitate la classica padella e abbondate di olio, almeno due dita
  • non mettete troppe frittelle insieme altrimenti rischiate che vi si attacchino e che l’olio cali troppo di temperatura
  • se vedete che le vostre frittelle diventano subito scure, di solito succede dopo un po’ che friggete e quindi l’olio raggiunge una temperatura troppo alte, togliete le pentola dal fuoco e aspettate un po’ in modo che si raffreddi, altrimenti le vostre frittelle coloriranno troppo all’esterno ma rimarranno crude all’interno. Non abbiate fretta, devono cuocere bene almeno 2-3 minuti per parte.
  • per l’olio di semi vi consiglio quello di arachidi, il migliore per questo tipo di fritti

Scopri le altre ricette dal blog di Simona:

Share.

About Author

Comments are closed.