Mela Renetta: quando utilizzarla per preparare dolci, frullati, liquori, macedonie e marmellate



0

Considerata la mela da strudel per eccellenza, la Renetta è ottima per fare dolci poiché, in cottura, il suo gusto leggermente acidulo si perde e la polpa, solitamente di un bel colore bianco crema e particolarmente carnosa, diventa dolcissima e succosa mantenendosi però piuttosto compatta.

Questa mela non troppo grande, caratterizzata da una forma sferica e appiattita, da una buccia ruvida al tatto di colore giallo-verde e punteggiata di ruggine, non è solo buona ma anche benefica. Essendo, infatti, ricchissima di antiossidanti naturali che aiutano a ridurre l’invecchiamento cellulare e altri importanti fenomeni degenerativi, la mela Renetta è una valida alleata della salute anche una volta cotta, in quanto riesce a mantenere comunque inalterate le sue proprietà benefiche. La polpa, in particolare, è il cuore in cui sono custodite le sue più grandi virtù: il gusto aromatico, piacevolmente acidulo, che la rende molto gradita ai palati più raffinati e i polifenoli, grandi amici della salute.

Appurato che la Renetta è la mela ideale per regalarsi un piacere unico, non solo a livello gastronomico ma anche di benessere, non ci resta che scoprire come e quando utilizzarla per la preparazione della torta di mele o di tanti altri dolci.

Mela Renetta: a ogni stagione i suoi dolci

Il periodo in cui questa particolare varietà di mela viene acquistata fa la differenza. Infatti, dopo essere stata raccolta nel mese di settembre, la Renetta viene riposta in apposite cassette e lasciata maturare fino alla primavera, quindi a seconda del periodo d’acquisto questa mela, disponibile da settembre a giugno, presenta consistenza e sapore differenti a causa di un diverso grado di maturazione.

In autunno e in inverno la polpa della mela Renetta è soda e ha un gusto agrodolce, di conseguenza è particolarmente indicata per la preparazione di dolci, crostate, torta di mele di cui esistono tantissime varianti, strudel e altre ricette al forno, magari anche salate. Particolarmente adatta alla cottura al forno è la Mela Renetta Grigia di Torriana .

In primavera la polpa si fa più morbida e zuccherina, pertanto la mela si presta non più soltanto alla preparazione di dolci ma anche di gelati, frullati, macedonie, marmellate e succhi di frutta. Attenzione a non confondere però i succhi di frutta alla mela con il succo di mela, due preparazioni in realtà completamente diverse. Infatti, il succo di mela si ricava dalla cottura delle mele con acqua e limone, mentre il succo di frutta contiene anche la frutta frullata.

Durante l’estate, invece, la polpa diventa burrosa e dolcissima e viene solitamente utilizzata per preparare marmellate, frullati, succhi e liquori da servire come digestivo dopo un pasto abbondante oppure come fresco aperitivo. Se sei un amante del liquore di mela, ti consigliamo di conservare i semi e le bucce delle mele Renette tagliate un po’ più grossolanamente e utilizzate per altre preparazioni come, ad esempio, la marmellata, anche perché in questo periodo la buccia è parecchio avvizzita. In questo modo il risultato sarà ottimale senza dover utilizzare una quantità esagerata di mele.

Share.

About Author

Comments are closed.