Banner title

Come preparare le pesche sciroppate in casa



0

Le pesche sciroppate sono una vera e propria golosità: io le ho sempre acquistate e devo dire che non ero sicura di riuscire ad ottenere un risultato simile anche preparandole in casa. Eppure adesso posso assicurarvi che le pesche sciroppate preparate in casa non possono nemmeno essere paragonate a quelle che si acquistano al supermercato: innanzitutto sono meno mollicce e hanno un sapore molto più genuino ed intenso. Visto che è così semplice prepararle in casa, vi consiglio di provare la ricetta: le pesche sciroppate possono essere usate per arricchire un dolce ma sono ottime anche gustate così come sono e visto che in fondo si tratta di una conserva potete anche confezionarle in modo carino per fare un regalo home made. Vediamo come prepararle al meglio.

Specifiche:

  • Tempo di preparazione: 20 minuti
  • Tempo di cottura: 45 minuti
  • Difficoltà: facile

Ingredienti:

  • 1,5 Kg di pesche
  • 700 g di acqua
  • 400 g di zucchero

Occorrente:

Preparazione delle pesche sciroppate

Preparare le pesche sciroppate in casa è davvero molto semplice e vi garantisco che il sapore è tutta un’altra cosa se confrontato con quello della frutta sciroppata in barattolo che si trova al supermercato! Se quindi avete delle pesche che vi avanzano o stanno per andare, potete preparare questa prelibatezza ed eviterete anche gli sprechi. Considerate che le pesche sciroppate non possono essere gustate immediatamente: devono infatti macerare per almeno un mese nei barattoli sottovuoto quindi preparatele con un certo anticipo.

Prima di tutto, lavate bene la frutta e sbucciatela accuratamente, quindi tagliate le pesche a fette e sistematele direttamente nei vasetti di vetro per il sottovuoto (io utilizzo sempre quelle della Bormioli ma potete usare quelli che volete, basta che siano sottovuoto).

A questo punto potete preparare lo sciroppo: mettete in un pentolino lo zucchero insieme all’acqua e portate ad ebollizione, quindi lasciate bollire per 10 minuti mescolando di tanto in tanto.

Una volta che lo sciroppo sarà pronto, versatelo direttamente nei barattoli di vetro in cui avevate messo le pesche e riempiteli di liquido fino a ricoprire interamente tutta la frutta. 

A questo punto dovrete sigillare per bene i vasetti in modo che le pesche sciroppate siano sottovuoto: chiudete quindi i barattoli con cura e metteteli in una padella capiente, avvolti da un canovaccio pulito, facendoli stare in piedi. Riempite quindi la pentola di acqua fino a ricoprire i barattoli e portate a bollore. Fate bollire i vasetti di pesche sciroppate per 30 minuti, quindi spegnete il fuoco e aspettate che si raffreddino.

Le vostre pesche sciroppate sono ora sottovuoto e pronte per essere messe a riposare: ponete i vasetti in un luogo fresco ed asciutto e lasciateli riposare per almeno 1 mese. Et voilà! Le vostre pesche sciroppate sono pronte per essere gustate!

Scopri altre ricette facili e gustose:

Vota la ricetta

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto ancora)
Share.

About Author