Banner title

Come preparare la crema diplomatica



0

Con la crema diplomatica, in Italia, tendiamo a fare spesso confusione: sono moltissimi coloro che la chiamano crema chantilly ma in realtà c’è una bella differenza tra le due! Mentre infatti la crema chantilly sarebbe semplicemente panna fresca con zucchero aromatizzata alla vaniglia, la crema diplomatica è decisamente diversa. In pratica si tratta della crema pasticcera con l’aggiunta della panna montata: questo ingrediente la rende molto più leggera e delicata al palato, perfetta per farcire qualsiasi tipo di dessert! A dire il vero io preferisco sempre utilizzare la crema diplomatica al posto della crema pasticcera, perchè…beh, semplicemente perchè a me piace molto di più! 😉 Ad ogni modo, preparare la crema diplomatica non è per nulla difficile: vi consiglio di provarci perchè ve ne innamorerete! Vediamo come fare.

Specifiche:

  • Tempo di preparazione: 1o minuti
  • Tempo di cottura: 5-7 minuti
  • Difficoltà: facile

Ingredienti: 

  • 4 cucchiai di farina 00
  • 4 tuorli
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 250 ml di panna per dolci da montare
  • 400 ml di latte
  • 1 stecca di vaniglia o una bustina di vanillina
  • 1 pezzettino di scorza di limone non trattato

Occorrente:

Preparazione della crema diplomatica

Come vi ho detto prima, la crema diplomatica non è per nulla difficile da preparare però vi consiglio di seguire alla lettera la ricetta e non fare di testa vostra: il procedimento è molto veloce e semplice, ma se sbagliate anche solo un passaggio la vostra crema non verrà perfetta come volete.

Per prima cosa, mettete il latte in un pentolino a sobbollire insieme alla bacca di vaniglia, in modo che si armatizzi: tenete la fiamma piuttosto bassa e non lasciatelo bollire troppo a lungo perchè altrimenti si formerà la pannina sopra. Se non avete la stecca di vaniglia, versate nel latte una bustina di vanillina e riscaldatelo semplicemente.

Nel frattempo, montate i tuorli con lo zucchero in una ciotola capiente, fino ad ottenere un composto bello spumoso. A questo punto aggiungete anche la farina setacciata e continuate ad amalgamare bene tutti gli ingredienti per evitare che si formino grumi. Unite infine anche il latte a filo, un po’ alla volta, dopo aver tolto la stecca di vaniglia e mescolate bene il tutto.

Adesso è arrivato il momento di cuocere la vostra crema diplomatica: fino a qui il procedimento è lo stesso che per preparare la crema pasticcera ma come vi ho detto l’unica differenza sta nella panna montata, che aggiungeremo in seguito.

Trasferite il composto in un pentolino, aggiungete la scorza di limone e portate a bollore mescolando continuamente con una frusta oppure con un mestolo di legno. Lasciate andare la crema per qualche minuto fino a quando non si sarà addensata ma attente a non esagerare: non deve diventare troppo asciutta perchè quando si raffredderà si addenserà ancora un po’.

A questo punto, ottenuta la crema pasticcera, dovrete montare a parte la panna: vi consiglio di utilizzare una frusta elettrica perchè non è proprio facilissimo e soprattutto mettete la panna in frigorifero prima di montarla così non avrete problemi.

Per finire, aggiungete la panna montata alla crema e mescolate molto delicatamente: et voilà! La crema diplomatica è pronta e potete utilizzarla per farcire torte e bignè, ma anche servirla in bicchiere ai vostri ospiti!

Scopri altre ricette dolci base:

Vota la ricetta

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(1 voti, media: 5,00 su 5)
Share.

About Author