Come preparare una squisita marmellata di castagne



0

Le castagne sono tra i frutti che preferisco in assoluto: non appena arriva l’autunno e vedo le foglie degli alberi colorarsi di arancione, capisco che è arrivato il momento delle castagne e non vedo l’ora di acquistarle per gustarmele davanti al caminetto e ad un buon bicchiere di vin brulè. Abbiamo già visto come preparare le castagne al forno senza commettere errori e ottenere un risultato impeccabile, quindi oggi ci concentriamo su un utilizzo diverso di questi fantastici frutti e vediamo come preparare una deliziosa marmellata di castagne! Se non l’avete mai assaggiata, fidatevi: provate a prepararla e vedrete che non riuscirete più a farne a meno, anche perchè il bello di preparare una composta è che poi la si può gustare tutto l’anno, e non bisogna aspettare il ritorno dell’autunno per riassaporare le castagne! Preparare la marmellata è davvero molto semplice: più di quanto potrebbe sembrare, quindi non ci sono scuse e dovete assolutamente provare questa ricetta!

Specifiche:

  • Tempo di preparazione: 20 minuti
  • Tempo di cottura: 70 minuti
  • Difficoltà: facile

Ingredienti:

  • 2 Kg di castagne
  • 1,75 Kg di zucchero
  • 2 dl di rum

Occorrente:

Preparazione della marmellata di castagne

Per prima cosa incidete le castagne, quindi mettetele in una pentola piena di acqua salata e portate ad ebollizione. Lasciatele cuocere per circa 40 minuti, dopodiché scolatele, togliete la buccia e passatele al passaverdure in modo da ridurle in purea.

A questo punto trasferite tutto il composto in una casseruola antiaderente insieme a 3 bicchieri di acqua e allo zucchero e lasciate cuocere a fiamma media per altri 40 minuti, mescolando di tanto in tanto per evitare che la marmellata di castagne si attacchi e aggiungendo eventualmente un po’ di acqua se dovesse addensarsi troppo. 10 minuti prima che termini la cottura, aggiungete anche il rum e lasciate evaporare bene.

Una volta che saranno trascorsi 40 minuti, potrete togliere la vostra marmellata di castagne dal fuoco: a questo punto dovrete metterla immediatamente nei vasetti di vetro per il sottovuoto (vi consiglio quelli della Bormioli). Assicuratevi che la marmellata sia ancora bollente quando la mettete nei barattoli: in questo modo scatterà il sottovuoto e potrete conservarla senza problemi.

Una volta riempiti i vasetti, chiudeteli con i loro coperchi e metteteli capovolti a raffreddare. Et voilà! La vostra marmellata di castagne è pronta per essere gustata in ogni momento!

Come gustare la marmellata di castagne

La marmellata di castagne è molto versatile: la potete gustare così com’è ma considerate che spalmarla su una fetta di pane potrebbe essere complicato perchè è piuttosto densa. In alternativa, la potete anche servire come dessert a fine pasto, magari accompagnata da una bella spruzzatina di panna montata: una vera e propria goduria!

Scopri altre ricette autunnali:

Share.

About Author

Comments are closed.